About

Mi chiamo Giulia. Sono una giornalista, secondo il tesserino. La realtà è un po’ meno precisa. Scrivo sulle pagine bolognesi de La Repubblica, soprattutto di teatro. Come per quasi tutte le cose che mi piacciono è stata l’aria ad attirarmi prima del resto, un misto di elementi che in effetti non sono il cuore del teatro, ma sicuramente ci girano intorno: le persone nuove e subito riconoscibili che compaiono a Santarcangelo durante il festival, i biglietti strappati, il buio, il silenzio, le voci degli attori, i loro sguardi quando arrivano gli applausi, il sorriso. Pezzetti di vita molto concentrati. Non farne un dramma perché il teatro non è poi così spaventoso, e soprattutto non è solo patrimonio di una ristrettissima cerchia, almeno così spero. Io, che dalla cerchia sono fuori, qui semplicemente racconto qualcosa di quello che mi capita di vedere, a teatro, nei dintorni o per la strada, casomai venisse voglia a qualcuno di provarci. Ho deciso di farlo perché ovviamente scrivere e raccontare mi diverte, e poi perché sono molto poco social, e come se non bastasse ho pure qualche pregiudizio nei confronti di tutto ciò che affolla il web; facebook m’inquieta, twitter m’intimorisce. E questo proprio non va bene, mi dicono. Allora mi adeguo. Almeno un po’.

giuliafoschi[at]hotmail.com

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...